Collezioni

Come conservare le patate


Le patate si raccolgono generalmente una volta all’anno, in zone a clima molto mite due. Essendo uno degli ortaggi più amati e utilizzati in cucina è molto utile aver patate tutto l’anno.

Bisogna prestare molta attenzione a come conservare al meglio questi tuberi: un’errata conservazione non solo può far deperire la verdura e far germogliare i tuberi ma anche rendere tossiche le patate, per via della solanina.

Ecco quindi alcuni consigli utili per trovare il luogo giusto in cui tenere il raccolto di patate, controllando luce, areazione e temperature per farle durare il più a lungo possibile. Vediamo anche alcune possibilità alternative per mantenere questo ortaggio, dall’essiccazione al congelamento.

Dove conservare le patate

Non è difficile trovare il luogo adatto a preservare le patate, vediamo le caratteristiche necessarie a conservarle.

Contenitori o cassette. Si possono conservare al meglio le patate mettendole in una cassetta di legno o di plastica (purché abbia aperture), non troppo schiacciate tra loro. Le pareti e il sopra devono essere coperti di tessuto o fogli di giornale, per evitare che la luce colpisca il tubero.

Ambiente areato. Il ricircolo d’aria è fondamentale per la conservazione della patata, perché previene la formazione di muffe e marciumi.

Umidità controllata. Se si tengono le patate in un ambiente molto secco finiscono per avvizzire, perdendo qualità. L’eccessiva umidità è ancora peggio perché causa il marciume dei tuberi o una germogliazione precoce. Un buon valore di umidità è il 70/80%. Un igrometro domestico in grado di misurare questi dati costa pochi euro e può essere utile per sapere se la propria cantina è un posto adatto a tenere le patate oppure no.

Tenere le patate all’ombra. Le patate temono la luce, che fa diventare verdi i tuberi. Il verde è clorofilla, indica un’esposizione del tubero al sole o ad altra fonte di luce, dove ci sono queste chiazze si è formata la solanina, una tossina naturale che concentrata rende non commestibile il tubero. Se notate chiazze verdi dovete tagliare la parte di patata interessata.

La temperatura giusta per la conservazione

Evitare temperature troppo alte. Nel luogo di conservazione è meglio tenere temperature al di sotto dei dieci gradi. Un innalzamento della temperatura può essere interpretato dai tuberi come l’avvento della primavera, momento propizio per germogliare. I germogli di patata non sono commestibili e vanno rimossi.

Attenzione alle gelate. La patata si congela a meno tre gradi, una volta congelata non è più commestibile, in ogni caso non bisogna mai esporre le patate a a temperature inferiori ai quattro gradi. Massima attenzione in particolare a controllare le temperature minime se conservate le patate in armadiature poste all’esterno o in cantine poco riscaldate.

Non tenere le patate in frigorifero

Le patate hanno bisogno di un luogo fresco ma non eccessivamente freddo. L’effetto del freddo è quello di trasformare gli amidi in zuccheri, esteticamente si manifesta in chiazze scure. Questa modifica peggiora non solo l’aspetto estetico ma anche il sapore della patata che diventa dolciastro. Inoltre la presenza di zuccheri in eccesso provoca con la cottura (in particolare la frittura) la formazione di acrilamide, sostanza tossica in quanto agente mutageno, potenzialmente cancerogeno.

Conservare le patate dell’orto

Se le patate sono state coltivate nell’orto dopo la raccolta devono essere lasciate ad asciugare, naturalmente al buio. Una volta asciutte vanno pulite dalla terra prima di essere messe via nelle cassette. A chi interessa il discorso legato alla coltivazione consiglio l’approfondimento su come coltivare le patate.

Come evitare che le patate germoglino

Le patate sono piante annuali, con l’arrivo della primavera è inevitabile una tendenza alla germogliazione. Le condizioni in cui vengono conservate possono farle germinare prima del tempo, in particolare temperature troppo alte (sopra ai 10 gradi) facilitano il formarsi dei germogli. L’ideale è avere un luogo a 8 gradi. Se si forma il germoglio è importante che venga staccato prima che si sviluppi, in modo che non rovini la qualità di tutta la patata. Bisogna quindi controllare spesso i tuberi per evitare una germinazione troppo pronunciata.

Quali patate si conservano meglio

Esistono numerosissime varietà di patata, ognuna con le sue peculiarità e differenti caratteristiche. In generale possiamo sapere che più una patata è precoce e più facilmente avviene la sua germogliazione. Per questo possiamo dire che le varietà tardive come Kennebec, Desireè, Bafana, Majestic, Michelle e Mozart si conservano meglio.

Come congelare le patate

Le patate non possono essere congelate da crude. Se si vogliono congelare bisogna cucinarle. Si possono quindi cuocere in padella, al forno, al vapore, bollirle. Una volta raffreddate le patate possono essere congelate senza problema.

Essiccare le patate

L’essiccatore è utile per conservare le patate per lungo tempo. La farina di patate secche si può usare nelle minestre o per fare un purè, le patate essiccate si possono anche utilizzare nel dado vegetale.


Video: COLTIVARE LE PATATE, dalla semina alla raccolta (Ottobre 2021).