Informazione

Liquore ai lamponi


Come si prepara il liquore ai lamponi

Preparare liquori di frutta fatti in casa realizzando uno sciroppo da unire all’alcol aromatizzato non è difficile, la bontà del risultato dipende in gran parte dalla qualità dei frutti, per questo chi coltiva lamponi e ha la possibilità di impiegarli appena colti sicuramente parte avvantaggiato.

Per prima cosa la ricetta comincia con il lavaggio dei lamponi, da fare rapidamente e con molta delicatezza, per non annacquarli. Una volta lavati i nostri frutti di bosco vanno disposti su un canovaccio pulito e tamponati per asciugarli.

Mettete poi tutti i lamponi in un barattolo capiente e unite l’alcol. Chiudete, agitate leggermente e mettete a riposare in un luogo buio per una settimana, avendo cura di agitare il barattolo una volta al giorno.

Trascorso il tempo di riposo preparate lo sciroppo: unite acqua e zucchero in un pentolino e portate a bollore. Fate bollire per 2-3 minuti quindi spegnete e fate raffreddare completamente.

Filtrate l’alcol con un colino a maglie strette così da trattenere tutta la frutta e unitelo allo sciroppo ormai freddo. Mescolate, imbottigliate e lasciate riposare per altre 3-4 settimane. Il liquore ai lamponi a questo punto sarà pronto da servire, ottima scelta alla fine di una cena estiva.

Varianti al liquore di lampone classico

La ricetta presentata può essere ulteriormente arricchita con creatività, aggiungendo altri aromi e accostando sapori diversi ai lamponi. Ecco qualche spunto:

  • Vaniglia. Potete aromatizzare il liquore ai lamponi con mezza stecca di vaniglia, mettendola in infusione insieme alla frutta.
  • Limone. Il limone si presta moltissimo ad arricchire liquori di frutta. Provate a unire all’infusione di alcol e lamponi la scorsa di mezzo limone biologico.
  • Menta. Aggiungete in infusione qualche fogliolina di menta per dare al liquore ai lamponi un gusto ancora più fresco ed estivo.


Video: Liquore Mirto di Sardegna (Ottobre 2021).