Prati

Marciume radicale Take-All su St. Augustine Grass


Domanda: L'erba di Sant'Agostino nel nostro cortile mostra un notevole estinzione. Non vedo nessun verme larva, ho applicato fungicida e fertilizzante senza successo. Un vicino mi ha parlato di Take All Root Rot a St. Augustine. Cos'è quello? Ken, Brownsville, Texas

Risposta: Ken, Take-All root rot può sembrare un nome inventato ma è reale. Risulta essere una malattia fungina radicale molto distruttiva sulle erbe di Sant'Agostino (tutte le varietà). Tutto è stato trovato anche dalla Florida al Texas e alla California.

Ci sono stati diversi "risultati" che contribuiscono alla diffusione di questa malattia del fungo del prato che vive nel suolo - Gaeumannomyces graminis var. graminis.

  • Forti piogge primaverili ed estive
  • Terreno erboso calcareo
  • Fertilizzanti per prato contenenti nitrati pesanti
  • Carenze di micronutrienti

Sant'Agostino non è l'unica erba colpita dal fungo del marciume radicale Take-All. Il fungo è stato trovato anche sull'erba delle bermuda, sull'erba zoysia e sull'erba millepiedi.

Primi sintomi

So che ti stai chiedendo, "perché la mia erba di Sant'Agostino sta morendo?".

Di solito i primi sintomi del marciume radicale si manifestano in primavera e in estate. Il prato ha una dominante giallo-verde dalle foglie gialle chiamate clorosi. Man mano che il fungo progredisce, si verifica un forte diradamento in chiazze irregolari quando gli stoloni infetti iniziano a morire.

Se tutta l'erba muore in un'area, viene presto sostituita con le erbacce.

Le aree ombreggiate non sembrano mostrare il danno tanto quanto l'erba nelle aree con molto sole. L'erba di Sant'Agostino con una "dose pesante" di marciume radicale, sembra irregolare in declino se accompagnata da un sistema radicale debole.

Nelle zone in cui l'erba di Sant'Agostino non rimane completamente dormiente, il massimo recupero dal fungo avviene durante l'inverno. Tuttavia, quando tornano le piogge primaverili, spesso anche i sintomi.

Prendi tutto e Brown Patch Confusion

Spesso il fungo chiamato "Brown Patch" e "Take All root marciume" crea confusione, poiché presenta sintomi molto simili.


Patch marrone

  • Foglie marce e guaine fogliari
  • Radici e stoloni indenni

Take-All Root Rot

  • Foglie e guaine fogliari non danneggiate
  • Di solito radici e stoloni marciti male, di colore marrone scuro o nero

La zolla di Sant'Agostino danneggiata dal fungo spesso sembra che abbia lo stesso fogliame solitamente ingiallito che i professionisti associano a una carenza di ferro.

I tipi di suolo non sono un fattore

Attualmente, il tipo di terreno in cui è "piantata" l'erba di Sant'Agostino non sembra essere un fattore. La malattia fungina è stata riscontrata nelle argille fino ai terreni sabbiosi.

Controllo su St Augustine Grass

Il marciume radicale Take-All non sembra giocare favorito quando si tratta delle varietà di erba di Sant'Agostino che possono "resistere" a essere colpite. Le seguenti cultivar di Sant'Agostino nelle fattorie di zolle e nei prati dei proprietari di case sono state tutte "vittime" del marciume radicale.

  • Comune
  • Raleigh
  • Floratam
  • FX-10
  • Giada
  • DelMar
  • Dalsa 8401
  • Mercedes
  • Bitterblue
  • Standard
  • California Common
  • Sunclipse
  • Siviglia

Finora la soluzione "migliore" per il controllo non è rappresentata da sostanze chimiche, ma da pratiche di gestione del tappeto erboso adeguate.

Azoto - L'azoto nitrico (nitrato di ammonio e nitrato di calcio) sembra avere un ruolo nella comparsa del fungo. Evita di usare fertilizzanti contenenti le suddette forme di azoto.

Le forme "preferite" di fertilizzanti contenenti ammonio (come solfato di ammonio, urea e cloruro di ammonio) sono fonti di azoto consigliate per un prato erboso di Sant'Agostino ben gestito.

Invece di applicazioni di fertilizzanti pesanti (che possono contribuire allo sviluppo della malattia), si raccomandano applicazioni leggere mensili di azoto. L'altra opzione è applicare fertilizzanti a lento rilascio per mantenere la crescita durante la stagione.

Anche le carenze di mirco-nutrienti possono contribuire all '"ambiente di vita" del fungo. Anche le applicazioni fogliari di integratori mirco-nutrienti possono essere utili. Se sono presenti gravi carenze di micronutrienti, possono essere necessarie applicazioni nel terreno di solfato di manganese per correggere le carenze.

Un test del suolo è sempre consigliabile per conoscere la composizione del terreno e il suo pH.

La calce che viene utilizzata per aiutare a gestire il pH del suolo è stata collegata all'aumento del fungo. Di solito è un calcare pesante a cui prestare attenzione. Per l'erba di Sant'Agostino, cerca di mantenere un pH del terreno compreso tra 5,5 e 6,0 su prati molto gestiti. Applicare non più di 10-20 libbre di calce per 1.000 piedi quadrati all'anno.

Altre pratiche di gestione del tappeto erboso da considerare:

  • Aumentare l'altezza di taglio per i prati stressati dalla siccità
  • Tempi di irrigazione
  • Migliorare il drenaggio nelle zone umide

Ristrutturazione del prato

Il recupero è molto spesso scarso nell'erba di Sant'Agostino. L'unica scelta potrebbe essere una completa ristrutturazione del prato. Tuttavia, la posa del nuovo manto erboso di St. Augustine su aree "infette" con è sconsigliabile.

Stendere l'erba delle Bermuda o della Zoysia non è una buona opzione poiché entrambe queste erbe ospitano anche questo brutto fungo. L'opzione migliore per la sostituzione dell'erba potrebbe essere l'erba millepiedi, poiché sono stati segnalati pochi casi di funghi di Sant'Agostino.

Controlli chimici

Il controllo del fungo marciume radicale Take-All con applicazioni chimiche non ha ottenuto i migliori risultati.

A causa dell'elevato costo dei fungicidi, tutte le applicazioni di trattamento del marciume radicale sono generalmente limitate al trattamento spot.

Il fungo d'erba Take All Root Rot St Augustine finora ha dimostrato di essere una battaglia non vinta con i prodotti chimici ma con l'utilizzo delle migliori pratiche di gestione del tappeto erboso.


Guarda il video: Fungus and Peat Moss. 2nd Milo App of 2019 (Agosto 2021).