Peperomia

Controllo di parassiti e malattie delle piante dei radiatori


La Peperomia viene spesso chiamata Radiator Plants perché così soprannominata da Liberty Hyde Bailey, che era un orticoltore americano.

Si presume che la ragione di ciò sia che la Peperomia in genere è facile da coltivare e ama essere mantenuta in ambienti luminosi e caldi.

Sebbene questo sia generalmente vero, è importante tenere presente che ci sono molti diversi tipi di piante di radiatori e alcuni preferiscono i climi umidi rispetto a quelli secchi.

Per questo motivo, non dovresti dare troppo credito al nome comune quando si tratta di determinare esattamente come prenderti cura della tua Peperomia.

Mettilo in prospettiva ricordando che ci sono molte specie e varietà di peperomia di questa popolare pianta d'appartamento che da molti altri nomi comuni tra cui:

  • Peperomia anguria (Peperomia argyreia)
  • Peperomia arcobaleno
  • Baby pianta di gomma (Peperomia obtusifolia)
  • Peperomia Jayde

Tieni presente che le piante di radiatori con qualsiasi nome generalmente tendono a piacere:

  • Terreno umido e ben drenante
  • Luce solare filtrata luminosa
  • Buona circolazione dell'aria
  • Temperature calde
  • Fertilizzazione mensile

Se fornisci queste condizioni, dovresti avere piante di radiatori sane.

Se non lo fai, potresti trovarti ad affrontare alcune delle malattie e dei parassiti trattati in questo articolo.

Continuate a leggere per saperne di più.

6 Problemi fisiologici comuni alle piante dei radiatori

#1 – Perdita di foglie: Se la tua pianta viene tenuta in un'area dove la temperatura è troppo fresca, tenderà a perdere le foglie.

Assicurati di mantenere la tua Peperomia a una temperatura ambiente confortevole di 60 ° - 65 ° gradi Fahrenheit (15 ° - 18 ° C) tutto l'anno.

#2 – Ingiallimento delle foglie vecchie: Non devi preoccuparti molto di questo problema. Quando le foglie invecchiano, ingialliscono e appassiscono.

Per mantenere la tua pianta attraente, pizzica via le foglie gialle, lasciando il gambo in posizione.

Lo stelo si asciugherà entro un giorno o due, quindi lo rimuoverà senza danneggiare la pianta.

# 3 - Sintomi di combinazione: Se la nuova crescita è debole e gli steli e le foglie esistenti appassiscono inspiegabilmente, si scuriscono e diventano morbidi e molli, probabilmente hai a che fare con il marciume, che di solito è causato da un'annaffiatura eccessiva.

Una volta che i sintomi sono arrivati ​​a questo punto, probabilmente dovrai rinvasare la pianta, darle tutto nuovo terriccio fresco e modificare le tue pratiche di irrigazione in futuro per evitare di avere terreno inzuppato.

Quando rimuovi la pianta dalla pentola, taglia le parti marce.

Se trovi che le radici sono diventate mollicce e marroni, la condizione è avanzata troppo e devi semplicemente smaltire la pianta e sostituirla.

# 4 - Crescita lenta e appassimento frequente: Questi sintomi possono indicare che le radici della pianta non ricevono abbastanza ossigeno.

Questo potrebbe essere il risultato di un'irrigazione eccessiva o potrebbe essere che il terriccio è troppo compattato per consentire alle radici di ottenere abbastanza aria.

Per affrontare questo problema, inizia con una semina mediamente leggera e ariosa e costituita da una buona quantità di materia organica.

Ricorda di usare vasi fatti di un materiale naturale e traspirante come la terracotta e di fornire un ampio drenaggio.

# 5 - Ingiallimento delle foglie inferiori: L'ingiallimento delle foglie si chiama clorosi. Quando la clorosi si verifica solo nelle foglie inferiori, è un'indicazione che la tua pianta non riceve abbastanza potassio e azoto.

Anche se non sarai in grado di salvare le foglie inferiori clorotiche, previeni danni al resto della pianta seguendo un diligente programma di irrigazione mensile per tutta la primavera e l'estate usando un buon cibo vegetale di base diluito a metà forza.

Non concimare la Peperomia durante l'autunno e l'inverno.

# 6 - Foglie più vecchie che appassiscono e cadono eccessivamente: Se ti prendi cura della tua pianta del radiatore correttamente, senza innaffiare eccessivamente, eppure le foglie più vecchie della pianta sembrano appassire, avvizzire e morire rapidamente, potrebbe esserci troppo accumulo di sale nel terreno.

Questo può accadere se stai fertilizzando troppo.

Affronta questo problema versando acqua fresca e pura attraverso il terreno finché non diventa limpido. Questo aiuterà a lisciviare il sale in eccesso dal terreno.

In alternativa, rinvasare in terriccio fresco e fare attenzione a non fertilizzare eccessivamente in futuro.

6 malattie fungine comuni che sfidano la cura della peperomia

# 1 - Cercospora Leaf Spot: Questa è la malattia delle macchie fogliari più comune che colpisce le piante dei radiatori di peperomia.

Lo riconoscerai dalle aree in rilievo che appaiono sulla parte inferiore delle foglie.

Questi possono essere scambiati per edema perché le macchie sono di forma irregolare e gonfie.

Le lesioni possono sembrare vesciche piangenti e possono essere gialle, marroni o nere con margini gialli ad anello.

Risolvi questi problemi potando il fogliame colpito e applicando un buon fungicida su tutte le superfici della pianta.

Migliora tutte le condizioni ambientali che circondano la pianta affrontando problemi come scarsa illuminazione, brividi improvvisi, umidità eccessiva, cattiva circolazione dell'aria e eccessiva irrigazione.

# 2 - Macchia fogliare Phyllosticta: Questa malattia delle macchie fogliari è specifica della Peperomia dell'anguria.

Si manifesta come anelli concentrici di tessuto scuro e chiaro, che inizia ai margini della foglia e si diffonde su tutta la foglia.

Affrontalo potando e distruggendo le foglie colpite, correggendo eventuali problemi ambientali e mantenendo asciutto il fogliame rimanente della pianta.

# 3 - Macchia fogliare di Rhizoctonia: Questo tipo di macchia fogliare causerà macchie pastose marrone scuro o nere sulle foglie.

Le lesioni possono essere ad anelli concentrici oppure ellittiche o di forma irregolare.

Possono formarsi su foglie vecchie o giovani su qualsiasi parte della pianta.

In un ambiente molto caldo, l'agente patogeno può formare una trama simile a una ragnatela sulla superficie della pianta.

Questo tipo di macchia fogliare colpisce tipicamente le cultivar di Peperomia obtusifolia.

È una malattia così grave, è meglio distruggere semplicemente le piante colpite da questo patogeno.

# 4 - Phytophthora spp. E Pythium spp .: Queste sono infezioni fungine che causano marciume delle radici e del fusto.

Le piante colpite svilupperanno tessuti molli e marci sulla linea del suolo.

Questo si estenderà lungo lo stelo e nelle foglie come lesioni mollicce e nere.

Poiché le radici della pianta vengono colpite per prime, di solito vengono distrutte, quindi se le tue piante sviluppano questi sintomi, è meglio smaltirle semplicemente.

Prevenire l'infezione utilizzando sempre contenitori nuovi o sterilizzati e terreno di impregnazione fresco e inutilizzato.

Tieni le piante in vaso sollevate dal terreno per evitare che questi agenti patogeni entrino in esse dal terreno nativo.

# 5 - Marciume dello stelo dello Sclerotium: Questo tipo di marciume dello stelo è anche noto come Southern Blight.

Si manifesta come un'area marrone pastosa al limite del suolo.

Potresti anche vedere corpi fruttiferi da marrone chiaro a marrone scuro, simili a funghi, delle dimensioni approssimative dei semi di senape raccolti attorno alla polpa morbida e pastosa della tua pianta.

In casi avanzati, potresti vedere anche masse bianche e cotonose di crescita fungina.

Questo tipo di marciume dello stelo viene spesso introdotto sulle talee, quindi assicurati di ispezionare le nuove talee per i sintomi prima di aggiungerle alla tua collezione.

Come con tutte le infezioni fungine, prevenire lo sviluppo di questo fungo utilizzando sempre vasi e attrezzature sterili e terreno fresco e privo di patogeni.

# 6 - Malattia da antracnosi: Questo è un gruppo di diversi tipi di malattie fungine che colpiscono la Peperomia e altre piante mantenute in aree umide e calde.

La malattia è anche causata da un brivido improvviso. Si manifesta con l'appassimento, l'appassimento e la morte dei tessuti vegetali.

Potresti notare che le tue piante del radiatore sviluppano macchie secche di colore variabile dal marrone chiaro al nero al centro delle foglie con margini scuri e stretti attorno alle foglie.

In alcuni casi, solo le estremità delle foglie si scuriscono e le barre scure dell'agente patogeno si incrociano sulla foglia.

Pota e distruggi foglie e steli colpiti dalla malattia.

Migliorando la ventilazione e stabilizzando la temperatura.

Spruzzare le piante sopravvissute con un buon fungicida fogliare.

Malattia virale

È stata documentata una sola infezione virale (Virus Ringspot o Peperomia Ringspot Virus) che colpisce la Peperomia variegata.

Generalmente si manifesta come lesioni brune necrotiche che compaiono casualmente sulle foglie della pianta.

Le foglie tipicamente cadono una volta infettate.

Poiché si tratta di un virus, non vi è alcun trattamento e le piante infette devono essere semplicemente distrutte.

Evita la diffusione di questa malattia assicurandoti di sterilizzare tutta la tua attrezzatura (es. Potatori, vanghe, ecc.) Tra un utilizzo e l'altro.

8 insetti nocivi che affliggono la peperomia

Le piante dei radiatori tenute al chiuso e adeguatamente curate non sono tipicamente soggette a insetti nocivi.

Quelli tenuti all'aperto possono essere infastiditi da un'ampia varietà di parassiti come:

  • Mealybugs radice
  • Lumache e lumache
  • Moscerini dei funghi
  • Bruchi
  • Afidi
  • Acari
  • Bilancia
  • Tripidi

In generale, cocciniglie, acari e cocciniglie avranno accesso alle tue piante quando nuove piante vengono introdotte senza essere adeguatamente ispezionate.

Gli insetti volanti come i tripidi e i moscerini dei funghi possono entrare da soli.

Le falene possono entrare e deporre le uova sulle tue piante provocando bruchi.

In questa sezione, esaminiamo cosa cercare e cosa fare per evitare e affrontare l'infestazione da insetti delle piante di Peperomia.

# 1 - Bruchi: Se vedi buchi lungo i bordi o al centro delle foglie, sospetta un'infestazione da bruco; tuttavia, potresti anche avere un problema con le lumache o le lumache.

Determina qual è il problema esaminando attentamente e trovando uno dei colpevoli.

Se il problema sono i bruchi, sbarazzati manualmente dei bruchi a mano e lasciali cadere in un secchio di acqua saponosa.

Introduci predatori naturali nei tuoi giardini, come vespe predatrici o mosche tachinidi, per tenerli sotto controllo in futuro.

Inoltre, potresti voler utilizzare repellenti naturali (maggiori informazioni sulle soluzioni di pesticidi naturali qui) o Bacillus thuringiensis (Bt) (disponibile su Amazon).

Ulteriori informazioni su un'applicazione Bacillus Thuringiensis.

# 2 - Lumache o lumache: Elimina i viscidi trasgressori e lasciali cadere in un secchio di acqua saponosa.

Cospargi i sali di Epsom sul terreno intorno alle tue piante per scoraggiare lumache e lumache mentre fornisci alle tue piante del radiatore un bel tonico di magnesio.

Maggiori informazioni sugli usi del sale Epsom in giardino

# 3 - Moscerini dei funghi: Queste minuscole mosche nere si trovano solitamente in giro sulla superficie del suolo.

Le loro larve minuscole e chiare hanno i punti neri. Si vedono anche nel terreno della pianta.

A volte vedrai anche gli adulti che corrono sulle foglie.

I moscerini adulti sono lunghi solo un ottavo di pollice e hanno un'antenna molto lunga, simile a una perlina.

Non volano bene e le loro lunghe gambe penzolano mentre barcollano.

Sono le larve che danneggiano le tue piante facendo roteare le ragnatele sulla superficie del terreno e mangiando sia le radici che le foglie che toccano la superficie del suolo.

Sebbene il danno da solo non sia particolarmente problematico, predispone le tue piante alle infezioni da batteri, funghi e virus.

Il trattamento chimico sembra essere inefficace su questi parassiti, ma semplicemente ridurre l'irrigazione e aumentare la circolazione dell'aria li scoraggerà.

# 4 - Shore Flies sono simili nell'aspetto ai moscerini dei funghi, ma di solito li vedrai seduti sulle punte delle foglie o seduti sulla superficie del suolo dove mangiano le alghe.

A differenza dei moscerini dei funghi, le mosche costiere hanno antenne corte e sono forti volatori.

Le larve di Shore Fly vivono nel terreno e sono chiare ma non hanno punti neri.

Sembra che non abbiano affatto la testa!

Le larve non danneggiano le piante di Peperomia e gli adulti si nutrono solo di alghe nel terreno.

Il problema principale con le mosche della costa intorno alle piante è che le mosche della costa intorno alle piante.

Sono fastidiosi e possono benissimo diffondere agenti patogeni da una pianta all'altra.

Inoltre, lasciano antiestetiche macchie nerastre / verdi sulle foglie quando defecano.

Prevenire l'infestazione della mosca costiera irrigando meno e gestendo la crescita di alghe nel terreno della pianta, all'esterno del vaso o nell'ambiente che circonda le piante.

I prodotti chimici non sono efficaci nel trattare con le mosche costiere.

# 5 - cocciniglie: Questi comuni parassiti delle piante d'appartamento appaiono come masse bianche e cotonose sulle ascelle delle foglie della pianta, nonché sul lato inferiore delle foglie e sulle radici della pianta.

Se non trattata, melata appiccicosa e muffa fuligginosa copriranno la pianta causando una crescita stentata e, alla fine, la morte della pianta. Altro su "Che cos'è la muffa fuligginosa"?

Se prendi l'infestazione in anticipo, tampona le cocciniglie con un batuffolo di cotone o un batuffolo di cotone imbevuto di alcol denaturato.

Continua lavando la pianta con una soluzione delicata di acqua e sapone per i piatti.

Scoraggia ulteriormente le cocciniglie spruzzando di tanto in tanto la pianta con questa soluzione.

Se la tua pianta è stata fortemente infestata, potresti dover usare un terreno inzuppato di pesticidi sistemici per uccidere le cocciniglie delle radici e catturare le nuove generazioni mentre emergono.

Nota se hai intenzione di utilizzare un terreno inzuppato di pesticidi, assicurati che la pianta colpita abbia un terreno ben drenante e non si trovi in ​​un sottovaso.

La soluzione dovrebbe essere in grado di scorrere liberamente nel terreno.

# 6 - Acari: È facile perdere gli acari perché sono molto piccoli e l'unico indizio della loro presenza potrebbe essere il danno alle tue piante.

Scopri come sbarazzarti di diversi tipi di acari:

  • Spider MItes
  • Acari di ragno rosso
  • Acari ciclamino

Se noti che le foglie delle tue piante da radiatore diventano stentate, raggrinzite, fragili, contorte o arricciate, presumi che siano state infestate dagli acari.

La migliore linea d'azione è prevenire semplicemente l'infestazione da acari.

Ogni volta che porti a casa nuove piante, assicurati di ispezionarle accuratamente e trattarle per gli acari in modo proattivo.

L'uso regolare di uno spray al sapone insetticida o di uno spray all'olio di Neem li scoraggia e impedisce loro di aprire negozi sulle tue piante.

Evita che gli acari diventino immuni ai tuoi trattamenti accendendoli.

Usa un sapone insetticida una volta e uno spray all'olio di Neem la volta successiva.

# 7 - Bilance delle piante: Questi sono minuscoli insetti che vivono sotto un guscio protettivo o una scaglia di loro produzione.

Queste scale sono generalmente ovali o rotonde e hanno le dimensioni di una capocchia di spillo.

Il colore varia dal marrone molto chiaro al marrone molto scuro.

Se noti che le tue piante stanno diventando stentate, indebolite o addirittura morenti, potresti sospettare che le cocciniglie si nutrano di steli, piccioli o foglie.

Esamina attentamente la tua pianta ammalata e rimuovi le squame manualmente.

Raschia via con il bordo di un coltello smussato, l'unghia del pollice o un vecchio spazzolino da denti.

L'uso di insetticidi è generalmente inefficace perché questi insetti sono protetti dai loro gusci resistenti ai pesticidi.

In futuro, gestisci le squame in modo proattivo esaminando frequentemente le tue piante e trattandole regolarmente con uno spray all'olio di Neem o un sapone insetticida.

# 8 - Tripidi: Questi insetti minuscoli e sottili sono lunghi meno di 1/20 di pollice.

Se riesci a prenderne uno ed esaminarlo, identificalo dalla lunga frangia di capelli che appare lungo i margini delle ali.

Esistono molte specie diverse di tripidi e sono disponibili in colori che vanno dal giallo al nero.

Alcuni potrebbero essere fasciati.

Questi minuscoli parassiti sono dotati di apparato boccale raspante, che usano per nutrirsi delle foglie delle piante.

Ciò causa aree callose, cicatrici argentee / grigie e arricciature o distorsioni delle foglie.

Oltre al danno diretto causato dai tripidi, è anche molto probabile che trasmettano il virus dell'avvizzimento maculato del pomodoro alle piante ornamentali.

Se scopri i tripidi sulla tua Peperomia, dovresti eliminare qualsiasi parte infetta della pianta e trattare la pianta con olio di Neem o sapone insetticida.

Continua a utilizzare questi prodotti in modo proattivo per prevenire ulteriori infestazioni.

Un altro modo per prevenire l'infestazione da tripidi è assicurarti che le tue piante siano adeguatamente annaffiate.

Le piante assetate hanno maggiori probabilità di essere infestate e danneggiate dai tripidi.

Ben curato per la Peperomia resiste a parassiti e malattie

Esistono numerose malattie virali, batteriche e fungine che possono affliggere le piante dei radiatori non adeguatamente curate.

È importante comprendere la maggior parte dei problemi che le esperienze di Peperomia facili da coltivare sono causati da una scarsa cura.

Fornire una coltura adeguata e l'uso di contenitori per piantine sterilizzati e materiale per invasatura privo di patogeni può aiutare a prevenire questi problemi.

Il più delle volte, i problemi di parassiti e malattie sulle piante dei radiatori sono controllati da buone condizioni ambientali e pratiche orticole intelligenti.

È meglio evitare di utilizzare prodotti chimici aggressivi e pesticidi, ma nei casi più gravi potrebbe essere necessario.

Ricorda, ogni volta che usi un pesticida o un prodotto chimico commercialmente preparato, devi seguire attentamente le indicazioni sull'etichettatura.

Prova qualsiasi prodotto che stai utilizzando su una piccola area di una pianta o una pianta separata prima di trattare tutte le tue piante.

Ecco una pratica risorsa PDF stampabile dall'estensione dell'Università dell'Illinois.


Guarda il video: MINATRICE DEL LIMONE COME ELIMINARLA (Agosto 2021).