Fertilizzante

Fertilizzante di cactus: consigli per fertilizzare le tue piante di cactus


I cactus sono una specie vegetale appartenente alla famiglia delle Cactaceae e originaria degli ambienti secchi e aridi di tutto il mondo.

Sono alcune delle piante più sorprendenti e uniche disponibili in tutte le forme e dimensioni.

Mentre alcune specie possono crescere più di 15 piedi di altezza, altre non possono crescere più di pochi centimetri dal suolo.

Alcuni crescono solo nei deserti, mentre altri prosperano se coltivati ​​in vaso come piante d'appartamento da interno.

Le piante di cactus sono alcune delle specie più resistenti e resistenti, rendendole piante a bassa manutenzione e dal punto di vista idrico.

Possono immagazzinare l'acqua per mantenere la pianta carnosa e succulenta nei climi secchi.

Ma i cactus bulbosi spinosi hanno bisogno di fertilizzazioni occasionali.

Questo aiuta la pianta a reintegrare i nutrienti che hanno usato dal terreno per tutta la stagione.

Sì, il cactus ha bisogno di fertilizzante! Il giusto tipo di fertilizzante alimentato nel modo giusto e al momento giusto aiuta la pianta a prosperare.

Fertilizzazione durante le fasi di crescita attive per incoraggiare una crescita sana, colori brillanti e fioritura nelle specie che ne hanno la capacità.

Il miglior fertilizzante per nutrire le piante di cactus

I cactus non sono alimentatori pesanti; quindi, non richiede molti fertilizzanti. Tendono a rispondere bene quando i fertilizzanti vengono applicati a un quarto o metà della forza.

I fertilizzanti forti, in particolare le miscele ad alto contenuto di azoto, possono causare problemi. La maggior parte dei cactus e delle piante grasse non necessita di una miscela specifica.

Crescono sani e felici se nutriti con un fertilizzante multiuso altamente diluito.

Tuttavia, un fertilizzante idrosolubile a basso contenuto di azoto è più adatto per il lavoro.

Usa una miscela 5-10-10 o un fertilizzante 10-10-10 diluito a 1/4 di forza.

Combina questo alternando la miscela 5-10-10 con un fertilizzante misto di cactus 1-7-6.

Ciò manterrà una quantità costante di nutrienti nel terreno del cactus.

Il marchio di fertilizzanti Dr. Earth produce un fertilizzante multiuso chiamato "Life".

Ha un NPK (azoto, fosforo e potassio) di 5-5-5.

I garden center lo usano per la maggior parte dei tipi di piante, inclusi cactus e piante succulente.

Ma diluiscono la formula prima di usarla.

La stessa marca rende una formula più adatta alle esigenze di cactus e fertilizzanti succulenti.

Il fertilizzante "Root Zone" ha un NPK di 2-4-2, che produce risultati eccellenti.

Quando e come fertilizzare le specie di cactus

Come fertilizzare un cactus

Una cosa importante da ricordare quando si concimano cactus o piante succulente è usarla con parsimonia quando le piante stanno crescendo.

Troppo fertilizzante somministrato troppo spesso può portare a una scarsa crescita delle radici e allo sviluppo lento. Ad alcuni coltivatori piace usare il tè di letame per le loro applicazioni di fertilizzanti.

Se stai usando una miscela di fertilizzanti NPK 5-10-10 o 10-10-10, sciogli un cucchiaio di fertilizzante in un litro d'acqua.

Usa la miscela per innaffiare i cactus fino a quando il terreno è umido.

Fai attenzione all'irrigazione eccessiva in quanto potrebbe avere effetti negativi sul cactus o sulla succulenta.

In alternativa, dai da mangiare al cactus con un fertilizzante a lento rilascio o una miscela di cactus 1-7-6.

Usa un cucchiaino della miscela di cibo per cactus 1-7-6 e mescolalo in un litro d'acqua.

Usa la miscela per innaffiare il cactus.

Usa la miscela di fertilizzante liquido in un annaffiatoio e conserva il resto in un contenitore sigillato ed etichettato.

Ogni volta che innaffi i cactus con il terriccio, lascialo affondare correttamente.

Versare lentamente, lasciando che l'acqua venga assorbita e l'eccesso fuoriesca dai fori di drenaggio delle pentole.

Controllare se il terriccio è asciutto prima di annaffiare di nuovo.

Quando fertilizzare i cactus

La regola generale per sapere quando nutrire i cactus è appena prima della stagione di crescita o all'inizio.

Questo di solito è tra la metà e la tarda primavera e l'estate per alcune specie.

Questo è il momento in cui la maggior parte delle specie di cactus come il cactus di Natale si sveglia dalla dormienza.

Inoltre innescano una nuova crescita durante questa stagione.

Per i cactus e le piante grasse che crescono durante l'inverno, concimare nel tardo autunno.

L'uso di cibo per piante succulente una volta all'anno è sufficiente quando le piante crescono attivamente.

Se la miscela di terriccio utilizzata per terrari e piante grasse da interno è scarsa, concimare di nuovo in 2-3 mesi.

Per quanto riguarda i tempi, non è fondamentale se stai usando un fertilizzante organico.

Le sostanze nutritive nel fertilizzante, si mescolano nel terreno.

Il cactus assorbe le sostanze nutritive nel tempo, quando ne hanno bisogno.

Alcuni giardinieri usano fertilizzanti per cactus quando trapiantano cactus in vaso poiché produce buoni risultati.

Importante:

Fai attenzione ai cactus durante le stagioni di crescita estive se stai usando fertilizzanti chimici.

Non nutrire le piante appena prima o quando sono in letargo durante l'inverno.

Inoltre, applicare troppo fertilizzante può causare più danni che benefici.

Potrebbe farli bruciare o addirittura morire.

Una quantità elevata di NPK e fertilizzanti chimici sono troppo potenti e sopraffanno la pianta.

Questo è il motivo per cui la maggior parte degli specialisti di giardinaggio e cactus ti dirà di diluire i fertilizzanti della metà o di 1/4.

Inizia lentamente, aggiungi in seguito se non vedi alcun risultato.

Seguendo metodi di alimentazione adeguati e fornendo buone condizioni di crescita, non avrai problemi a coltivare cactus e piante grasse sani.


Guarda il video: PIANTE: COSA HO COMPRATO? (Agosto 2021).